Vai al contenuto

Sukhothai, alla scoperta dell'antica capitale thai

20 novembre, 2022 / Sukhothai, Thailandia

Il parco storico di Sukhothai è una tappa obbligatoria per chi ama immergersi nella storia di un paese. Molto meno famoso rispetto a quello di Ayutthaya e con meno turisti, offre un assaggio di quello che una volta era la vecchia capitale thailandese, o meglio il Regno del Siam, nome con cui vennero chiamati i Thai.
Il sito archeologico appartiene all’Unesco ed è situato nella vecchia parte di Sukhothai che comprende un’area vastissima disseminata di templi, chedi (monumento buddhista) e statue che segnano l’inizio della architettura thailandese. Si tratta di una parte della storia che ha influenzato con il suo stile e innovazione l’architettura, l’arte, la scrittura, la religione e l’ingegneria idraulica della futura Thailandia.

Come arrivare a Sukhothai

Per chi sceglie di spostarsi da Bangkok a Chiang Mai con i mezzi pubblici, Sukhothai è un’ottima destinazione per spezzare il viaggio. Visto che la città non si trova sulla linea ferroviaria che va verso nord, il modo migliore per raggiungerla è via bus.

  • Da Bangkok si impegnano circa 5 – 7,30 ore e ci sono 4 compagnie che operano su questa tratta: Pitlok, The Transport, Phitsanulok Yanyon e Sukhothai Wintour. La partenza viene fatta dai terminal Mo Chit Bus (conosciuto anche come Mo Chit 2 Bus Terminal), Chatuchak Bus Terminal o Northern Bus Terminal. Il costo è di circa 330 THB. Il capolinea è al Sukhothai bus Terminal (nella parte vecchia della città) eccetto per la compagnia The Trasport che si ferma a 40 km dalla nuova Sukhothai.
  • Da Chiang Mai c’è la compagnia Sukhothai Wintour che parte dalla Arcade station e che arriva nella parte vecchia di Sukhothai in 6 h. Il prezzo è di circa 270 THB.
  • Nel caso in cui si scelga il treno, bisogna passare da Phitsanulok e da lì prendere qualche altro mezzo.
  • Altrimenti se si opta per l’aereo, l’aeroporto dista 40 km dal centro città.

Tip:

Qui puoi trovare le migliori opzioni in termini di orario e prezzo per raggiungere Sukhothai.
Powered by 12Go system
sukhothai wat mahathat
Wat Mahathat
sukhothai wat mahathat
Wat Mahathat

Parco storico di Sukhothai

Sukhothai, dopo aver ottenuto l’indipendenza dall’impero Khmer nel secolo XIII diventò, anche se per poco tempo, la prima capitale del Regno del Siam.
Il parco storico è situato a 15 km dalla parte moderna di Sukhothai, e porta alla scoperta di ciò che è rimasto della vecchia capitale che per 140 anni dominò una buona parte dall’attuale Thailandia.
Il parco è davvero grandissimo e si estende su circa 70 km² e viene diviso in cinque zone con al centro la parte principale dove sono costruiti i templi più importanti. Ai lati invece, separati dalla cinta muraria e dal fossato, vi sono le altre quattro zone, posizionate ai quattro punti cardinali e con un numero ridotto di templi e palazzi. L’accesso viene fatto al centro di ogni lato.

Zona centrale del parco di Sukhothai

La zona centrale rimane la parte più visitata (vedi Google Maps, entrata al parco). Al suo interno si trova anche il Museo Nazionale di Ramkhamhaeng (che custodisce una raccolta di arti e manufatti scoperti sul territorio di Sukhothai) e il monumento di Re Ramkhamhaeng. L’attrazione principale è il complesso Wat Mahathat, conosciuto anche come il tempio del re. Occupa un’area abbastanza grande ed è composto da un chiedi principale circondato da diversi stupa (monumento buddhista), edifici e statue di Buddha.
A ovest di Wat Mahathat si trova Wat Trapang Ngoen con il chedi a forma di bocciolo di loto e vicino un’isola artificiale raggiungibile via ponte. Poi c’è Wat Sri Sawai, uno dei templi più antichi del parco, e all’interno di un’altra isola artificiale si trova Wat Sa Si il cui chedi principale custodisce le ceneri del sovrano Maha Thammaracha I.
Wat Sorasak è un altro bellissimo chedi decorato con 24 statue raffiguranti elefanti.
Ovviamente questi sono solo una parte di quello che si trova nella zona centrale.

Tip:

Durante la visita nel parco prestate attenzione ai numerosi cani randagi, specialmente all’interno dei templi.

sukhothai tempio wat trapang ngoen
Trapang Ngoen
tempio wat sri sawai
Wat Sri Sawai
tempio wat sorasak
Wat Sorasak

Zona fuori mura

Per quanto riguarda le zone fuori le mura da non perdere, nella parte nord del parco, Wat Si Chum, famoso per l’enorme statua di Buddha in meditazione, alta 15 metri e larga oltre 11; un pezzo davvero impressionante che si apprezza soprattutto da una certa distanza. Sempre in questa zona si trova il Wat Phra Phai Luang un antichissimo tempio una volta importante quanto il Wat Mahathat. Nella parte ovest, in cima alla collina, c’è Wat Saphan Hin, un piccolo tempio che stupisce con il suo Buddha in piedi alto 12 m.
Questi sono quelli più famosi, ma non gli unici.

Solo cliccando sul banner avrai 10% di sconto col codice MAX10 sui tuoi futuri viaggi

Sconto 10% con codice MAX10

Tip:

Noi abbiamo passato due notti a Sukhothai. Nel giorno dell’arrivo abbiamo visitato la parte nuova della città, che a nostro avviso offre davvero pochissimo. Mentre il secondo giorno l’abbiamo dedicato alla scoperta del parco storico di Sukhothai, visitando principalmente la parte interna entro le mura e giusto un po’ intorno. Tempo per noi sufficiente per farci un’idea della bellezza del parco.

Info utili:

  • Parco storico di Sukhothai / 06:00 – 21:00 / Prezzo: varia in base alla zona da visitare; ogni zona costa 100 THB (+10 THB per entrare con la bici / +30 THB per lo scooter / +50 THB per la macchina); 350 THB biglietto cumulativo per tutte le zone valido un solo giorno / Location: See Google Maps
  • Ramkhamhaeng National Museum / 09:00 – 16:00 / Prezzo: 150 THB

Come arrivare al parco

Il collegamento tra la nuova Sukhothai e la vecchia, dove si trova il parco, viene fatto con:

  • il blu songthaews (veicolo tipico dalla Thailandia) da Jarodvithi Thong street (30 THB / pers.)
  • Tuk tuk (150 THB)
  • moto (250 THB / giorno) che può essere noleggiata dalle guest house o dalle agenzie di noleggio.

Tip:

Nel caso in cui visitiate Sukhothai a novembre, non vi perdete il Festival del Loi Krathong che si svolge nella prima notte di luna piena del 11° mese lunare, all’interno del parco storico, e dura 5 giorni.

sukhothai tempio wat sa si
Wat Sa Si
sukhothai tempio wat phra phai luang
Phra Phai Luang
sukhothai wat si chum
Wat Si Chum

Come muoversi all'interno del parco

Le distanze all’interno delle mura sono davvero ridotte rispetto alle zone esterne. Per questo l’area può essere facilmente percorsa a piedi. Per raggiungere invece le zone più lontane meglio noleggiare una bicicletta (disponibile nelle guesthouse oppure alla biglietteria del parco per 50 THB (vedi Google Maps)), oppure un tuk Tuk o l’auto

Ultimo aggiornamento: ottobre, 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *