Vai al contenuto

Elcito, dove il silenzio è di casa

05 settembre, 2022 / San Severino Marche (Macerata), Marche

C’è chi lo chiama il “Borgo del silenzio” e chi il “Tibet delle Marche”. Elcito è un piccolissimo borgo arroccato in cima ad uno sperone roccioso, alle pendici del monte La Pereta. Una piccola frazione di San Severino (Macerata) nelle Marche, alla confluenza delle valli di Valfucina e San Clemente. Uno di quei posti quasi abbandonati, dove ancora si respira il passato. Elcito nacque nell’XI secolo, grazie ai monaci benedettini, come castello a difesa del complesso monastico di Santa Maria in Valfucina (del quale oggi rimane solo la chiesa). Il borgo adesso consiste in una manciata di case e pochissimi abitanti in un ambiente dove ovunque ti giri vedi solo natura.

Cosa vedere a Elcito

L’accesso al borgo si fa tramite una salita in pietra che finisce nella piazza principale sulla quale si affaccia l’unica chiesa del borgo, la Chiesa di San Rocco (trovata chiusa). Al suo interno si trovano un dipinto di Maria Desolata, un coro ligneo e due confessionali realizzati artigianalmente. La porta ed alcune porzioni di mura sono le uniche testimonianze del vecchio castello di Elcito.

elcito borgo
Elcito
salita al borgo
la salita verso borgo e il parcheggio a destra

Dalla piazzetta parte la via principale, dalla quale si snodano altre piccole stradine che costituiscono il nucleo abitativo. Nel 2011 gli abitanti si contavano su una mano e anche oggi la situazione non è tanto diversa (eccetto che in estate quando il borgo viene scelto come luogo di villeggiatura). Questo ha portato ad un restauro di mantenimento delle abitazioni e di conservazione integra del borgo. 

entrata borgo
entrata a Elcito
Chiesa di San Rocco
Chiesa di San Rocco, nella piazza principale

Tip

Elcito è sempre stato privo di negozi di ogni tipo. Da qualche anno è aperto un piccolo punto ristoro “Il cantuccio”, all’inizio della salita per il borgo. Per rimanere aggiornati sugli orari consultate la loro pagina Facebook Ristoro “Il Cantuccio” Elcito.

Anche se le cose da vedere sono davvero poche, Elcito offre l’esperienza unica di poter visitare un borgo quasi fantasma. Camminando per le sue vie si incontrano alcune stampe fotografiche con spiegazioni che raccontano la storia del posto e dei suoi abitanti, una comunità rurale che viveva di agricoltura e pastorizia. Un po’ come in un museo, un modo semplice per conoscere meglio Elcito.

Tip

Anche se a prima vista può sembrare un posto abbandonato, comunque all’interno del borgo, subito dopo la Chiesa di San Rocco c’è un bagno pubblico.

case in pietra
le case in pietra del borgo
elcito dintorni
i dintorni di Elcito
elcito interno del borgo
all'interno del borgo

Cosa vedere nei dintorni

Le cose da fare nei dintorni di Elcito sono davvero tante, queste sono giusto alcune:

Solo cliccando sul banner avrai 10% di sconto col codice MAX10 sui tuoi futuri viaggi

Sconto 10% con codice MAX10

  • Pioraco è un altro piccolo borgo (a circa 32,5 km) incastonato nelle montagne e conosciuto per la fabbricazione della carta e per il Sentiero Li Vurgacci e Fossa dei Mostri
  • il Lago di Cingoli (il bacino artificiale più grande delle Marche) con vicino il borgo di Cingoli considerato il “Balcone delle Marche” per la bellissima vista sul paesaggio marchigiano che si ha dal belvedere situato a pochi passi dalla piazza principale Vittorio Emanuele II
  • un po’ più lontano, a 61 km, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini sopra il Lago di Fiastra, si trovano le Lame Rosse considerate il Gran Canyon delle Marche
elcito entrata nel borgo
la seconda entrata nel borgo
elcito dintorni e case in pietra
entrata e dintorni di Elcito

Come arrivare a Elcito

Elcito si trova 17 km da Matelica, 23 km da San Severino Marche, 30 km da Fabriano, 45 km da Macerata.

Noi abbiamo scelto il percorso da Matelica, tramite la SP256 Muccese, lungo via Cambrogiano, passando dalla faggeta di Confaito. Tenendo conto che il borgo è situato a 821m s.l.m., la strada è tutta in salita e a volte con diversi tornanti, ma si viene ripagati dal bellissimo panorama. 

Un altro modo per arrivare è passare da San Severino Marche, tramite la SP2, proseguire verso Cesolo, in direzione Apiro. Al bivio con Castel San Pietro, andare a sinistra verso Elcito.

Una volta arrivati non c’è un vero e proprio parcheggio. Noi abbiamo lasciato la macchina nello spiazzo sulla destra, vicino al ristoro, vedi Google Maps (spazio piccolo, sosta gratis), a circa 200-300 m dalla piazza principale.

Ultimo aggiornamento: agosto, 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.