Vai al contenuto

Liechtenstein, un giorno in uno degli stati più piccoli d'Europa

13 dicembre, 2021 / Liechtenstein

Il Liechtenstein non è la classica destinazione dove passare le vacanze, ma è comunque una realtà che vale veramente la pena conoscere. Con soltanto 160 km² rappresenta uno tra i più piccoli stati dell’Europa. Si tratta di una Monarchia Costituzionale guidata da un principe e considerata tra le più ricche al mondo. Situata nella valle del Reno, tra l’Austria e la Svizzera, è il posto ideale per gli amanti della natura, dei villaggi e dei castelli.

PERIODO

10 novembre, 2019
Abbiamo visitato il Liechtenstein durante un viaggio on the road in Svizzera, dedicandogli soltanto una giornata, tempo necessario per vedere le cose che ci interessavano di più.

MEZZO DI TRASPORTO

Il viaggio l’abbiamo intrapreso con la nostra macchina.

DOCUMENTI NECESSARI

I cittadini dei paesi UE possono entrare nel paese soltanto con la carta d’identità o passaporto valido. Il paese non dispone di un aeroporto.

.01

Balzers, prima tappa a Liechtenstein

Castello Burg Gutenberg

Il nostro tour è iniziato da Balzers, uno dei principali comuni del Liechtenstein. Il villaggio è davvero piccolo e carino, ma quello che attira di più l’attenzione è il suo castello, Burg Gutenberg. Un castello medievale risalente al secolo XII situato in cima alla collina, che si raggiunge con una passeggiata di ca. 5 min. L’edificio viene aperto solo per eventi, ma il suo cortile lo si può visitare quando si vuole. Anche se non offre tanto, è davvero unica la vista che si ha da lassù sulla valle del Reno.

Chiesa di San Nicola (Pfarrkirche St. Nikolaus)

Alle pendici della collina si trova invece la Chiesa neoromanica di San Nicola Jubilaumskirche costruita per commemorare il 50° anniversario del regno del principe Johann II. L’interno semplice, mentre l’esterno è molto carino e d’impatto.

Info utili:

  • Parcheggio: abbiamo lasciato la macchina alle pendici della collina, vicino alla chiesa vedi Goggle Maps. Sosta gratis.
  • Chiesa di San Nicola / tutti gg 9:00-11:00; mar e gio 14:00-16:00; chiuso il mercoledì / Prezzo: gratis / Location:  Vedi Google Maps
Liechtenstein cortile del castello burg gutenberg a balzers
  • Save
la corte del Castello Burg Gutenberg di Balzers
castello burg gutenberg e chiesa di san nicola viste da sotto a balzers
  • Save
Burg Gutenberg e Chiesa di S.Nicola a Balzers
Liechtenstein città di balzers vista dall'alto
  • Save
Balzers e la Chiesa di S.Nicola dall'alto

.02

Triesenberg, Malbun

VIAGGIO: Balzers-Malbun 17,5 km

Guidando verso Malbun è impossibile non essere attratti dalla bellezza di Triesenberg, il classico villaggio di montagna con le cassette arroccate. Tra queste spunta il campanile a cipolla della Chiesa di San Joseph. Anche se la strada è tutta a tornanti, lo stop qui è d’obbligo: l’architettura del campanile è davvero particolare, mentre la vista dall’alto sulla valle del Reno è spettacolare.

La piccola città di Malbun ospita l’unica stazione sciistica del Liechtenstein. Situata a 1600 m rappresenta un’ottima destinazione per gli appassionati delle attività outdoors. La nostra idea era quella di arrivare lì e prendere la seggiovia fino a 2000 m, purtroppo non è stato possibile farlo perché in quel periodo non era in funzione, però il viaggio ci ha aiutato a scoprire un’altra parte di Liechtenstein. Se a Balzers il tempo era il classico autunnale, a Malbun si respirava già l’aria invernale con i paesaggi innevati che incantavano gli occhi.

paesaggio con case arroccate sulla collina visto dalla strada a triesenberg
  • Save
Triesenberg
paesaggio con case alle pendici della montagna innevata a malbun
  • Save
strada verso Malbun
Liechtenstein persona che si appoggia sul muro esterno della chiesa di san nicola a balzers
  • Save
Balzers l'esterno Chiesa di S.Nicola

.03

Vaduz, capitale di Liechtenstein

VIAGGIO: Malbun-Vaduz 13,9 km

Non si può visitare il Liechtenstein senza vedere la sua capitale, Vaduz. Da qualunque parte si arrivi, la prima cosa che si nota è il suo bel castello medievale del secolo XII. Purtroppo non lo si può visitare, dato che ancora tutt’oggi è la residenza della famiglia reale, ma nessuno impedisce di avvicinarti e fargli una foto (proibiti i droni nella zona).
La città è abbastanza piccola e si gira con facilità. Ci sono diverse cose da vedere, specialmente musei, ma visto il poco tempo a disposizione, abbiamo scelto le attrazioni che ci interessavano di più. Quasi tutte le attrazioni, come anche i negozi e i ristoranti, si trovano sulla via principale, Das Stadtle.

Cattedrale di San Florin (Kathedrale St. Florin)

La cattedrale neogotica è il principale edificio religioso del Liechtenstein. Dal punto di vista architettonico si tratta di un edificio imponente che si fa notare. Abbiamo trovato il suo interno alquanto austero. Particolare il monumento di fronte alla chiesa dedicato ai principi sepolti al suo interno.

Museo della Posta di Liechtenstein

Essendo una gran amante dei francobolli, ovviamente non potevo farmi mancare questo museo. Lo spazio espositivo non è enorme, ma comprende tutta la storia filatelica del Principato rappresentata da un’infinità di francobolli, alcuni con schizzi, strumenti e attrezzature utilizzate per la loro produzione. Sono presenti vecchi oggetti come le cassette postali o le divise dei postini.
Al piano superiore c’è un piccolo spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea.

Casa Rossa

A pochi chilometri da Vaduz si trova la Casa Rossa. Una casa che si fa notare sia per il suo colore rosso che per la sua particolare architettura. Non per niente è una tra le attrazioni più fotografate del Liechtenstein. La struttura è la classica medievale, con tetto a gradoni e sporgenze con forma appuntita; annessa c’è l’alta torre visibile da ogni punto della città. La casa è circondata da uno tra i più grandi vigneti di Vaduz. Purtroppo non è visitabile.

Vecchio Ponte tra Liechtenstein e Svizzera

Fuori dal centro si trova il Ponte Vecchio che collega Vaduz alla città Svizzera di Sevelen. Si tratta di uno storico ponte coperto, costruito in legno, e l’ultimo rimasto del suo genere che collega le due nazioni. Ovviamente ce ne sono altri, ma sono più moderni, in cemento e, rispetto a questo, permettono il passaggio sia delle auto che dei motocicli. Al suo interno si può vedere la linea di confine tra i due stati.

Info utili:

  • Parcheggio: ci sono diversi parcheggi a Vaduz, vedi Goggle Maps, a pagamento. Alcuni sono gratis solo dopo le ore 17:00 o nei weekend
  • Museo della Posta / tutti gg 10:00-17:00 / Prezzo: gratis / Location:  Vedi Google Maps
  • Cattedrale di San Florin / Prezzo: gratis / Location:  Vedi Google Maps
Liechtenstein castello di vaduz circondato da prati verdi
  • Save
Castello di Vaduz
Liechtenstein ponte in legno coperto che collega vaduz a sevelen
  • Save
Ponte Vecchio a Vaduz
Liechtenstein facciata del palazzo del governo con la chiesa di san florin sullo sfondo a vaduz
  • Save
Vaduz, Palazzo del Governo e la Chiesa di S.Florin

.04

Schaan, Nendeln, Eschen

VIAGGIO: Vaduz-Schaan 3,3 km / Schaan-Nendeln 4,5 km / Nendeln-Eschen 2,3 km

Per un discorso di tempo, i paesini come Schaan, Nendeln e Eschen li abbiamo visti soltanto dalla macchina. Rispetto agli altri visitati, questi sono meno famosi ma non meno interessanti. 
A Schaan si trova la bella chiesa Maria Zum Trust del secolo XVIII, conosciuta come chiesa di pellegrinaggio, da dove si ha una delle più belle viste del paese. 
Nendeln è nota per una villa con fondamenta romane e per le ceramiche di Schaedler.
Eschen invece è conosciuta per la Pfrundhaus, un edificio del secolo XIV usato come museo d’arte e per la Cappella di Santa Croce.

Per gli amanti dell'attività outdoor a Liechtenstein

Il Liechtenstein offre una vasta scelta di attività outdoor, sia in inverno che in estate: trekking, mountain bike, parapendio, pesca, esperienze di falconeria, pattinaggio, sci e tante altre. Per un panorama completo verificate il Sito web del turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy link
Powered by Social Snap