Oslo cosa vedere in 2 giorni nella capitale norvegese

15 novembre, 2021 / Oslo, Norvegia

Nominata “Capitale Verde Europea” nel 2019, Oslo è la città che non ti aspetti: dinamica, giovane e in continua espansione. Cosa vedere a Oslo durante un viaggio? La capitale norvegese non si fa mancare niente: dai bellissimi musei, tantissime attrazioni, Street Art, concerti, sport outdoor, architettura all’avanguardia; una città che diventa sempre più green, dove la natura la fa da padrona.

PERIODO

26 febbraio, 4-5 marzo, 2020
Organizzando un viaggio alle Lofoten era impossibile non fare scalo ad Oslo, cosi abbiamo deciso di fermarci per 2 giorni nella capitale norvegese.

VOLI

Firenze – Oslo, ANDATA e RITORNO con Lufthansa (scalo a Monaco). Scegliamo sempre questa compagnia per la loro serietà, ottimi servizi, prezzi concorrenziali.

DOCUMENTI NECESSARI

La Norvegia non fa parte dell’Unione Europea ma ai visitatori provenienti dai paesi dello spazio Schengen non serve il visto. Per entrare è sufficiente la carta d’identità valida o il passaporto.

ASSICURAZIONE

Abbiamo stipulato un’assicurazione viaggio con Axa Assistance per 10 giorni. Compagnia scelta sia per i suoi ottimi prezzi che per il suo nome che è sempre una garanzia.

  • Save

12% DI SCONTO SE UTILIZZI IL CODICE: BRAVO12

  • Save

SCONTO 12% CON CODICE: BRAVO12

giorno 1

Oslo cosa vedere nel 1° gg

Cattedrale di Oslo

La cattedrale è conosciuta anche come la Chiesa del Nostro Salvatore; risale al secolo XVII ed è uno tra gli edifici più conosciuti della città. Grazie alla sua guglia, si fa notare già da lontano. Sia l’esterno che l’interno sono abbastanza austeri, ma la sua fama è più che altro dovuta al suo soffitto tutto affrescato. Non è una tra le più belle che abbiamo visto, ma merita comunque una visita vista la sua diversità rispetto alle chiese che conosciamo noi. L’entrata è gratis.

Teatro dell'opera

Il teatro rappresenta uno degli edifici più all’avanguardia di Oslo. La struttura è interamente rivestita in marmo e vetro, e sembra quasi sorgere dal mare. Una enorme rampa percorre l’edificio dalla base fino a trasformarsi nella sua copertura; seguendola potrete ammirare un suggestivo panorama sulla città. Per chi vuole fermarsi a lungo, all’interno c’è una caffetteria.

teatro-dell'opera
  • Save
Teatro dell'Opera
museo-della-resistenza
  • Save
Museo della Resistenza
cattedrale-di-oslo
  • Save
Cattedrale di Oslo

Fortezza di Akershus

La fortezza, o castello di Akershus, si trova in una posizione strategica in cima alla collina Akersneset. All’interno delle mura c’è un percorso gratis che porta alla sua scoperta e offre una bellissima vista sui quartieri Aker Brygge e Tjuwholmen. A parte il castello, ci sono anche i Musei della Difesa e della Resistenza, tutti visitabili, ma trovati chiusi al momento della nostra visita.

Aker-Brygge-e-Tjuwholmen
  • Save
quartieri Aker Brygge e Tjuwholmen visti dalla fortezza
molo-Aker-Brygge
  • Save
vista sulla Fortezza di Akershus da Aker Brygge

Quartieri Aker Brygge e Tjuwholmen

Aker Brygge è un quartiere moderno, nato su quella che una volta era la zona dei cantieri navali. Tjuwholmen invece è molto più recente. Entrambi di per sé costituiscono una attrazione, sia per gli amanti dell’architettura urbanistica contemporanea ma non solo. Camminando per le loro vie è alquanto normale imbattersi in opere d’arte.
Per chi invece vuole approfondire il mondo dell’arte, nel Tjuwholmen si trova il Museo Astrup Fearnley realizzato dal famoso architetto italiano Renzo Piano (lo stesso che ha realizzato il New York Times building). Accanto al museo c’è il parco di sculture Tjuwholmen.
Tutti e due i quartieri offrono un’ampia scelta di ristoranti, bar, negozi e un bellissimo lungo mare. Aker Brygge è anche punto di partenza dei traghetti verso le piccole isolette.

  • Save

SCONTO 5% CON CODICE AFFITGENHOT21Q4 - SCADENZA 31/12/2021 - REGOLAMENTO

Tip:

Per i coraggiosi, ad Aker Brygge, sul fiordo si trovano 2 saune urbane galleggianti: le Oslofjord Spa. Offrono vari tipi di sauna, ma la più famosa è quella con anesso il bagno nel fiordo ghiacciato.

quartieri-Tjuwholmen
  • Save
quartiero Tjuwholmen
parco-sculture-Tjuwholmen
  • Save
Tjuwholmen, Parco di sculture

Parco Vigeland (Frogner)

Parco Frogner è il più grande parco pubblico della città (45 ettari), situato nell’omonimo quartiere. Al suo interno si trova la famosa installazione di Gustav Vigeland (artista norvegese) dal  quale deriva il nome “Parco Vigeland” o “delle sculture”. Si tratta di un museo a cielo aperto dedicato all’artista che, non solo ha creato le sculture, ma anche progettato il parco (morendo prima della sua realizzazione finale). Ci sono più di 200 fra sculture, statue, bassorilievi e opere in ferro battuto che hanno come tema principale la figura umana nuda in movimento. Per accedervi ci sono cinque entrate, tra quali su Kirkeveien, l’entrata principale. Nel parco è presente anche il Museo Vigeland. Per mancanza di tempo, abbiamo percorso soltanto il viale principale.

giorno 2

Oslo cosa vedere nel 2° gg

Museo Fram

Il museo si trova sul molo della penisola di Bygdoy, accanto ad altri musei importanti. Così come dice il nome la protagonista è la nave polare Fram, la più resistente al mondo, usata per lunghe spedizioni alle estremità del pianeta: Artico e Antartide. E’ esposta la nave originale (restaurata) e visitabile al suo interno. Oltre alla Fram, nel museo è presente anche la nave Gjoa, la prima a percorrere il passaggio dall’Atlantico al Pacifico, più diverse mostre sulle spedizioni polari. Per noi è un museo da vedere a Oslo perchè ci ha aiutato a scoprire un mondo poco esplorato a noi i viaggiatori comuni.

Info utili:

Museo Fram / 1 gen-30 apr 10:00-17:00; 1 mag-31 mag 10:00-18:00; I giu-31 ago 10:00-17:00; 1 set-31 dic 11:00-17:00 / Prezzo: 140 kr-adulti, 50 kr-bambini / Location: Vedi Google Maps / Sito web Museo Fram

nave fram all'interno del museo fram
  • Save
Nave Fram nel Museo Fram
edifici in legno colorate al museo folkloristico oslo
  • Save
Museo Folkloristico
stavkirke-museo-folklore
  • Save
Stavkirke, Museo del Folkloristico

Museo Folkloristico Norvegese

Si trova a circa 20 min. a piedi dal Museo Fram, e rappresenta uno tra i più grandi musei all’aperto d’Europa. Un’area che racchiude 155 edifici tipici delle diverse regioni norvegesi, dal medioevo fino al sec. XX. Un modo bello ed originale che ci ha aiutati a scoprire la storia e le tradizioni del paese. Tra le varie tipologie di costruzioni ci sono diverse botteghe artigiane, una stazione di servizio, palazzi storici, qualche fattoria e un esempio di una chiesa in legno finemente intagliata (stavkirke). Alcune sono visitabili anche all’interno. 

Damstredet, Telthusbakken e la Gamle Aker kirke

Le piccolissime strade Damstredet e Telthusbakken, si trovano nei pressi della chiesa Gamle Aker Kirke e offrono un assaggio della Oslo di un tempo. Una zona davvero unica, con case in legno colorate, risalenti alla fine del 1700 ed inizi del 1800. La zona si visita velocemente e una volta lì non può mancare una visita alla chiesa.
La chiesa invece rappresenta l’edificio più antico di Oslo, datata nel medioevo. Nonostante i numerosi interventi avvenuti nel tempo, mantiene ancora il suo aspetto originario. Un raro esempio di chiesa in muratura norvegese. Entrata gratis.

Info utili:

Museo Folkloristico Norvegese / 1 ott-30 apr 11:00-16:00; 1 mag-30 sett 10:00-17:00 / Prezzo: 140 kr-adulti, 40 kr-bambini / Location: Vedi Google Maps / Sito web Museo Folkloristico

chiesa Gamle Aker kirke in pietra a oslo
  • Save
Gamle Aker kirke
case in legno colorate su Damstredet
  • Save
strada Damstredet

Fiume Akerselva

Sulla lista di cosa vedere a Oslo, il fiume Akerselva rappresenta una delle attrazioni. Non tanto il fiume di per sé, ma l’intero mondo che hanno creato lungo il suo percorso. La passeggiata è lunga 8 km, inizia nel centro (dal ponte Eventyrbrna) e finisce a Maridalen. Lungo il percorso ci sono diverse zone verdi, cascate, ponti, area relax, bar, ristoranti, club e tanta arte.
Per mancanza di tempo abbiamo percorso una piccola parte che ci ha davvero impressionato: l’oasi urbana di Brenneriveien, dove le sculture e la Street art sono di casa e il quartiere Vulkan famoso per Mathallen Food Hall (antico edificio industriale sede di un enorme mercato alimentare, caro ma piacevole alla vista).

fiume akerselva fiancheggiato da edifici con la facciata dipinta
  • Save
Galleri Autonom (spazio espositivo), lungo fiume
oslo fiume akerselva fiancheggiato da un edificio
  • Save
fiume Akerselva
brenneriveien edifici con la facciata dipinta street art
  • Save
Brenneriveien
cocodrillo dipinto su una facciata di un edificio a oslo
  • Save
"Crocodile" (2012) a Brenneriveien

Street Art

Camminando per le vie di Oslo e impossibile non imbattersi nella sua Street Art: dai graffiti, allo stencil e ai murales. Enormi muri e angoli colorati che non passano inosservati. Le opere da vedere sono davvero tante e sparse un po’ ovunque, con la maggior concentrazione nei quartieri Toyen e Grunerlokka.
Con soltanto due giorni a disposizione è impossibile vederli tutti. Siamo riusciti vederne solo alcuni: sul tratto percorso lungo il fiume Akerselva e nella zona di Brenneriveien, una ex area industriale oggi uno spazio creativo.
Per avere più info sulla posizione dei murales e i loro artisti clicca qui.

Come spostarsi

Dall'aeroporto al centro di Oslo

Oslo-Gardermoen è l’aeroporto principale e si trova a ca. 48 km dal centro della città. Il trasferimento centro città-aeroporto-centro si fa tramite:

Treno

  • Flytoget Airport Express è il modo più veloce. Le partenze dalla stazione centrale di Oslo sono ogni 10 o 20 min. (in base all’ora e al giorno) e impiega ca. 20 min. Il biglietto può essere acquistato tramite distributore automatico o l’app Flytoget.
  • Tutti i treni regionali Vy che collegano Skien, Oslo, Lillehammer e Trondheim fermano all’aeroporto, inclusi quello locale VY sulla linea Kongsberg – Eidsvoll.
 
Li abbiamo usati entrambi e, a parte la differenza di prezzo, li abbiamo trovati molto efficienti. 

Bus

Flybussen è la compagnia che opera sulla linea aeroporto-centro (stazione degli autobus Oslo). Le partenze sono ogni 20 min. Il biglietto può essere acquistato tramite distributore automatico, a bordo o tramite l’app “Flybussen i Oslo”.

Taxi

Il taxi sono la variante più costosa. La tariffa è in base alla durata, al numero di passeggeri e la zona che si vuole raggiungere. In aeroporto c’è un sportello informazioni dove si possono avere le tariffe esatte.

Tip:

Per chi vuole godersi la città con meno peso, alla stazione centrale di Oslo, all’Oslo Bus Terminal e all’Aeroporto di Oslo (nel parcheggio P10) ci sono dei “luggage lockers”, depositi dove potete lasciare il vostro bagaglio. Sono presenti armadietti di diverse misure, accessibili 24h / 24h e sorvegliati da telecamere ed allarme.

Come spostarsi a Oslo per vedere le attrazioni

Oslo è una città abbastanza grande con attrazioni sparse ovunque. Per brevi distanze ci si può muovere a piedi o in bici (Oslo City Bike). Per raggiungere quelle più lontane ci si può affidare all’efficiente servizio pubblico: metropolitana, T-bane, autobus, tram e traghetti. Non mancano i taxi, soltanto che sono piuttosto costosi.
Per metro, autobus urbani / regionali, tram i traghetti (non per Bygdoy-quartiere dei musei) vale lo stesso biglietto gestito da Ruter, acquistabile tramite rivenditori autorizzati (chioschi Narvesen, 7-Eleven, Deli de Luca and mix, centri Ruter) o tramite l’app Ruter. L’unica nota dolente è il prezzo, che cambia in base a quante zone dovete percorrere. La zona 1 comprende quasi tutta Oslo.

Dove dormire

City Box / 1 notte
Un comodissimo albergo a pochissimi minuti distanza dal centro di Oslo e dalla stazione centrale. Sia il check-in che il check-out vengono fatti elettronicamente tramite le macchine allestite all’entrata. Per chi ha difficolta c’è comunque una persona disposta ad aiutare.
La stanza è piccola, ma carina, con una scrivania e una poltrona. Bagno privato con doccia. Nonostante desse sulla strada principale era molto silenziosa. Wi-Fi gratis.
Al piano terra c’è una grande area relax con TV, cucina con microonde e distributori automatici di snack e bevande.
L’unica pecca è stata la stanza troppo fresca di giorno, senza la possibilità di regolare la temperatura.

  • Save

SCONTO 5% CON CODICE AFFITGENHOT21Q4 - SCADENZA 31/12/2021 - REGOLAMENTO

  • Save

SCONTO 5% CODICE AFFITGENHOT21Q4

Forenom Aparthotel / 2 notti
L’alloggio si trova a pochi minuti dalla stazione centrale di Oslo. Il check-in si fa da soli. Nel giorno dell’arrivo vi viene mandato un codice via sms, che sarà la vostra chiave d’accesso alla struttura e all’appartamento.
La stanza è davvero molto bella, grandina, con angolo cottura e provvisto di ogni necessità. Bagno privato con doccia. TV, WI-FI gratis. 
Nota dolente la posizione, non tanto di giorno quanto di notte, mal frequentata.

Dove mangiare

Viste le mie intolleranze e scelte alimentari, prendiamo quasi sempre alloggi provvisti di cucina. Nei supermercati sono riuscita a trovare ampia scelta di prodotti senza glutine e vegani senza glutine. Ovviamente i prezzi sono più alti rispetto all’Italia (Firenze). Guarda anche Lofoten senza glutine e vegana.

I ristoranti sono molto cari rispetto ai nostri standard. Noi abbiamo provato Nordvegan: cucina vegetariana con scelta vegana e senza glutine. Abbiamo preso una bowl a testa con riso e vari topping (cavolini, barbabietola, tofu, kimchi, hummus, ecc.) e un dolce. La bowl molto buona, un pò meno il dolce. Prezzi decenti.

Quanto costa vedere Oslo in 2 giorni

Il costo di 2 persone a Oslo, per 2 giorni e 3 notti è stato di € 766,77

Aereo Firenze – Oslo a / r per 2 pers. / € 267,14
Assicurazione viaggio
per 10 gg per 2 pers. / € 58,35
Treno aeroporto-centro
(treno regionale Vy) / 2 pers. – € 21,96
Treno centro-aeroporto (Flytoget Airport Express) / 2 pers. – € 39,14
Luggage store (qualche ora nel I° gg) – € 7,96
Luggage store (qualche ora nel II° gg) – € 7,87
Biglietto metro 8 corse – € 29,36
1 notte al City Box – € 69,19
2 notti al Forenom Aparthotel – € 149,46
Cibo – € 22,67
Pranzo Nordsvegan per 2 pers. – € 46,55
Museo Fram per 2 pers. – € 23,56
Museo Folkloristico per 2 pers. – € 23,56

Ultimo aggiornamento: novembre, 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *