Vai al contenuto

Massaciuccoli, una passeggiata tra natura e storia

11 aprile, 2022 / com. Massarosa, Toscana

Massaciuccoli

Massaciuccoli è una piccola frazione del comune di Massarosa (Lucca, Toscana), diventata famosa per la sua storia e la sua natura. Dal punto di vista naturalistico Massaciuccoli è famosa per il suo lago che rappresenta una importante tappa nella migrazione degli uccelli verso i paesi caldi. Il suo lato storico invece è principalmente legato alle rovine romane, le più importanti del comune, che comprendono i ruderi delle Terme e quelli dei bellissimi mosaici pavimentali degli edifici dedicati ai viandanti.

Lago di Massaciuccoli

Il lago di Massaciuccoli è un lago costiero circondato da una vasta fascia di vegetazione palustre. Una tra le più importanti zone umide della Toscana e dell’Italia, incluso nel parco naturale di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli. Il canale Burlamacca è il principale immissario navigabile del lago ed arriva fino al mare. Una delle cose più belle e interessanti sul lago è l’Oasi Lipu nata nel 1985 e inglobata nella Riserva Naturale del Chiarone. Lo scopo della Lipu è quello di salvaguardare gli animali selvatici e l’ambiente, proteggendoli dai pericoli.

Per conoscere meglio questo bellissimo habitat ci sono due modi: o lungo il camminamento a palafitta che percorre l’oasi o grazie alle escursioni in barca a remi o a pedali. C’è anche la possibilità di noleggiare canoe e kayak o, con l’arrivo della bella stagione, salire a bordo della Motonave Burlamacca che porta gli appassionati a giro per il lago.

massaciuccoli entrata oasi
  • Save
porticciolo, entrata all'Oasi di Massaciuccoli
massaciuccoli entrata oasi
  • Save
inizio camminamento a palafitta

Alla scoperta dell'Oasi Lipu

Noi abbiamo preferito fare il percorso naturalistico lungo il camminamento in legno su palafitta che si snoda per circa 800 m e ha come punto di partenza il porticciolo di Massaciuccoli. Al porticciolo si trova anche il Centro Visite Lipu, il Museo sull’Ecologia della Palude e la foresteria, dotata di 17 posti letto e situata al 1° piano dell’antico casale, usufruibile dai soci Lipu.
Si può visitare l’oasi tutti i giorni. L’entrata è gratis (sono gradite le offerte) e permette al visitatore di addentrarsi direttamente all’interno della palude, con la possibilità di fare piccole deviazioni ed accedere ai quattro osservatori per il birdwatching.

Tip:

Trovandosi sulla rotta migratoria di molti uccelli, la riserva in tutte le stagioni ne ospita più di 200 specie come il cormorano, l’airone, il beccaccino, diversi trampolieri, il falco pescatore e tanti altri. Tra i pesci si incontrano il luccio, la carpa, l’anguilla, il persico e addirittura il gambero rosso. Non mancano gli anfibi (tritoni, rane, raganelle, ecc.), i rettili (biscia) e i mammiferi (nutria, ecc.). Ovviamente la loro presenza, come anche il livello dell’acqua, cambia da una stagione all’altra.

camminamento a palafitta
  • Save
lungo il camminamento a palaffita
vista lago
  • Save
il Lago di Massaciuccoli
airone
  • Save
airone sul lago
uccelli sul lago
  • Save
uccelli sul lago

Il camminamento finisce all’interno di un bosco umido dove, proseguendo a sinistra, è possibile arrivare in un paio di minuti al “Giardino per le farfalle”, piccolo spazio dedicato a questo insetto. Purtroppo, ogni volta che siamo andati, questo spazio l’abbiamo trovato un po’ mal messo e senza farfalle.
Per tornare indietro si può fare lo stesso percorso dell’andata oppure proseguire lungo via Pietra a Padule (si trova a circa 10 m difronte alla fine delle palafitte) che porta in circa 5 min. all’Area Archeologica Massaciuccoli Romana. Tenete conto che questa è una via di passaggio per le macchine.

massaciuccoli giardino delle farfalle
  • Save
il Giardino delle Farfalle
massaciuccoli romana
  • Save
Massaciuccoli Romana, Area Archeologica

Massaciuccoli romana Area Archeologica

La Massaciuccoli Romana è divisa in tre settori: il cantiere di un edificio romano, dove ancora si continua a scavare alla scoperta di nuove meraviglie, l’edificio con mosaico e i resti della Villa dei Venulei.

Gli edifici con mosaico

Entrambi i complessi romani si trovano disposti sui lati di via Pietra a Padule e sono di età di costruzione diversa. Vengono considerati comunque come un insieme unico. L’edificio del mosaico, risalente al I secolo d.C., è stato interpretato come stazione di sosta viaria, forse dovuto alla posizione sull’antica via di collegamento per Roma. Al suo interno si può vedere ancora la suddivisione degli spazi, la pavimentazione originale dei vani che i viandanti potevano affittare, più la piccola area termale.
Mentre sul lato opposto, a monte, si trova il padiglione museale “Guglielmo Lera” costruito sopra il secondo complesso romano, con al suo interno una raccolta proveniente dagli scavi archeologici. Nella parte inferiore, si può ammirare quello che rimane di una cucina, quelle che forse erano stanze da letto, un’area sacra ed altri resti di mosaico.

Tip:

L’apertura degli edifici risulta che venga fatta soltanto nel weekend, ma noi li abbiamo trovati chiusi anche in questi giorni. In caso di chiusura dei complessi, le rovine si possono comunque ammirare tramite la struttura in vetro che le circonda.

massaciuccoli pavimento con mosaico
  • Save
mosaico all'interno dell'edificio
inizio percorso villa dei venulei
  • Save
inizio percorso Villa dei Venulei

I resti della Villa dei Venulei

In cima alla collina, sul pendio del Monte Aquilata, ci sono i resti della Villa dei Venulei (importante e ricca famiglia pisana) raggiungibili tramite un percorso pedonale che parte da via Pietra a Padule. La camminata è abbastanza corta, soltanto 300 m, con un dislivello di 37 m. Costruita agli inizi del I secolo d.C. la Villa era divisa su due terrazzamenti, ma oggi si possono ammirare soltanto i resti del suo complesso termale nella parte inferiore. La parte superiore, dedicata all’ambiente residenziale e ad alcuni vani di servizio, oggi viene occupata dalla Pieve di San Lorenzo.
L’area delle terme si può esplorare a piacere, così da permettere al visitatore di avvicinarsi ad ogni ambiente e conoscerlo meglio tramite i pannelli esplicativi. Si possono individuare il frigidarium, tepidarium, calidarium e altri ambienti secondari come la sala massaggi, il vestibolo, la latrina e il praefurnium.

massaciuccoli vista dall'alto sulle termi e sull'oasi lipu
  • Save
vista sulle terme di Villa dei Venulei e Oasi Lipu
massaciuccoli vista sulle terme e chiesa
  • Save
terme di Villa dei Venulei e Pieve di San Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy link
Powered by Social Snap