Vai al contenuto

Sentiero delle Cipolliane, tra terra e mare

13 giugno, 2022 / Marina di Novaglie (Lecce), Puglia

Il Sentiero delle Cipolliane in realtà sarebbe un proseguimento del Sentiero del Ciolo che veniva usato in passato dai pescatori e raccoglitori di sale che da Gagliano del Capo dovevano raggiungere Ciolo o il porticciolo di Novaglie. Il nome del sentiero è dovuto alla presenza lungo il percorso delle cipolle selvatiche e alle antiche grotte chiamate “Cipolliane”, affacciate sul mare. Si tratta di tre cavità situate a 30 m sopra il livello del mare che, in base ai ritrovamenti fatti al loro interno, risulterebbero del periodo Terziario cioè da 65 a 1,8 milioni di anni fa. Oltre a rappresentare un’attrazione turistica, le grotte sono anche un ottimo esempio per lo studio della paleontologia.

Non c’è un vero e proprio inizio del sentiero. Il tratto si snoda tra Marina di Novaglie e Ciolo, ed è possibile imboccare il sentiero da entrambi i lati. Visto che a Ciolo ci sono meno probabilità di trovare parcheggio libero, abbiamo preferito partire da Marina di Novaglie, vedi Google Maps. Inizialmente il percorso scende lungo la costa per pochi metri, per poi addentrarsi tra le case e salire (presenti le indicazioni all’inizio della salita).

Torre Porto di Novaglie

Non tanto lontano dall’inizio del percorso, a Marina di Novaglie, si trovano i resti della Torre Novaglie, costruita prima del 1500 ed usata come torre costiera di avvistamento per difendersi dall’invasione turca.

marina di novaglie inizio sentiero
  • Save
inizio sentiero in discesa
sentiero delle cipolliane indicazioni
  • Save
indicazioni prima della salita

La salita finisce ad un bivio (in via A. Vespucci), da dove a destra si torna alla strada principale, la SP358, mentre il sentiero prosegue dritto, una volta saliti gli scalini in pietra. Da lì ci si addentra completamente nella natura fino al Ponte del Ciolo. L’intero percorso viene fatto costeggiando la costa con diversi tratti di sali e scendi leggeri, su un fondo sterrato e spesso roccioso. Il sentiero è ben visibile, anche se a volte stretto, però spesso delimitato da staccionate. Il segnavia si trova parzialmente: rosso – bianco e/o con frecce rosse.

salita tra i muretti a secco
  • Save
la salita tra le case
inizio sentiero delle cipolliane in natura
  • Save
inizio percorso nella natura

Dopo circa 20 min. di camminata dall’inizio del percorso, si arriva ad un’area di sosta con una panchina sulla destra. Continuando dritto in discesa si arriva alle Grotte Cipolliane. Per chi non è interessato a vederle, deve proseguire a destra, circondare l’area di sosta e poi andare a sinistra lungo un muretto di alcune case private, su un tratto abbastanza stretto ma agibile.

Tip:

La discesa alle Grotte Cipolliane viene fatta su un tratto roccioso, abbastanza ripido. Non avendo idea di come si presentasse il resto del percorso, abbiamo preferito evitare di avventurarci. Un altro modo per vederle è dal mare.

sentiero delle cipolliane
  • Save
il percorso lungo la costa
discesa grotte delle cipolliane
  • Save
andando dritto c'è la discesa per le grotte

L’intero percorso viene accompagnato dalla tipica architettura rurale, costituita da terrazzamenti per lavorare la terra, da muretti di contenimento in pietra e realizzati a seguito dello spietramento del terreno, da muretti di confine, da pajare e da scalette di collegamento. Non mancano le varie panchine di sosta che permettono di fermarsi e godere al massimo il bellissimo paesaggio.

sentiero delle cipolliane area di sosta
  • Save
area sosta lungo il sentiero
sentiero delle cipolliane trullo
  • Save
trullo
sentiero delle cipolliane muretto in pietra lungo il percorso
  • Save
muretti lungo il percorso
sentiero delle cipolliane pajare e area di sosta
  • Save
pajare e area di sosta

La scogliera corallina lungo il Sentiero delle Cipolliane

Lungo la camminata è ancora visibile, per terra e tra i muretti a secco, la scogliera corallina che si formò 25 milioni di anni fa. Rocce di diverse sfumature di verde tipiche della costa tra Otranto e Santa Maria di Leuca.

Sculture naturali sul Sentiero delle Cipolliane

Un’altra attrazione del percorso sono le sculture naturali, create a seguito dell’erosione della pioggia e degli schizzi dell’acqua marina, che hanno conferito alla roccia un aspetto davvero particolare. Poi l’erosione del suolo, dovuta alla scomparsa della vegetazione, oltre a far affiorare ulteriormente queste forme, ne ha facilitato la progressiva erosione.

sculture naturali in pietra
  • Save
sculture naturali
ponte del ciolo
  • Save
Ponte del Ciolo
sentiero delle cipolliane fine percorso
  • Save
l'ultima parte del percorso

Lungo il percorso ci è capitato due volte di imbatterci in muretti di pietra crollati che ostruivano il passo. In entrambi i casi non abbiamo avuto problemi a sorpassarli. Alla fine, il percorso prosegue a destra, in un tratto stretto in salita tra muretti di pietra, che arriva nella piazzola vicino al Ponte del Ciolo, vicino al bar. Se invece di salire si va dritto, il sentiero scende tra le rocce fino ad arrivare prima ad un belvedere verso il Ponte del Ciolo, poi ad una piccola piattaforma in pietra sul mare. 

Scheda informativa

PUNTI D'INTERESSE

Marina di Novaglie, Torre Porto di Novaglie, Grotte delle Cipolliane, La scogliera corallina, Sculture naturali, Ponte del Ciolo

PARCHEGGIO

Se iniziate il percorso da Marina di Novaglie, la macchina la potete lasciare, vedi Google Maps. Sosta gratis. Invece se partite da Ciolo potete lasciare l’auto nel parcheggio accanto al ponte Ciolo, vedi Google Maps. Ovviamente durante stagione estiva e nel fine settimana la zona è molto affollata. 

CONDIZIONI SENTIERO DELLE CIPOLLIANE

Il sentiero è adatto per trekking.

ATTREZZATURA

Consigliabile scarpa da trekking, acqua.

STAGIONE

Viste le alte temperature che affliggono la Puglia, è meglio evitare di fare il percorso durante le ore di punta nella stagione estiva. 

Download file: Sentiero-delle-cipolliane.gpx

Ultimo aggiornamento: giugno, 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy link
Powered by Social Snap