Vai al contenuto

Bassano del Grappa, lì dove nasce la grappa

03 gennaio, 2022 / Bassano del Grappa, Veneto

Bassano del Grappa è una città veneta che vale davvero la pena visitare, anche se solo per una gita in giornata. Situata sulle sponde del fiume Brenta, circondata dall’Altopiano di Asiago e Monte Grappa, è diventata famosa nel mondo per la sua grappa. Chiamata anche la Capitale Mondiale degli Alpini, Bassano è un luogo ricco di storia, artigianato, tradizione gastronomica e tanto altro.

.01

Ponte degli Alpini (Ponte Vecchio di Bassano del Grappa)

Se una volta costituiva l‘unica via di collegamento tra Bassano e Vicenza, oggi il ponte rimane solo come un grande simbolo della città, nonché il ponte più vecchio. La struttura non è più quella originale, tra incendi, devastazioni della Guerra e piene del fiume, dal 1209 fu ricostruito diverse volte. Ma questo non lo rende meno bello, anzi; architetturalmente la struttura è davvero molto particolare.

Tip:

Ecco i posti che offrono una bellissima vista sul ponte:

  •  Una volta passato il ponte, lato via Angarano, prendete subito a sinistra, la via che scende, in direzione della “Veduta Panoramica”. Dopo pochi metri arriverete vicino al fiume, tutta questa zona offre una vista suggestiva sul ponte.
  • Sullo stesso lato, di via Angarano, andate invece a destra e prendete gli scalini che scendono al fiume. Da qui più che altro potrete vedere il ponte dal basso.
  • Ovviamente la vista più spettacolare rimane quella dal Belvedere del Palazzo Sturm.

.02

Statua Bacin d'Amor

Passato il ponte sul lato di via Angarano, sulla sinistra, la piazzetta viene incantata dalla statua di un alpino che bacia la sua amorosa. Si tratta di Bacin d’Amor, opera che ricorda una vecchia canzone alpina “sul ponte di Bassano noi ci darem la mano e un bacin d’amor”. 

persone che camminano sul ponte degli alpini a bassano del grappa
  • Save
Ponte degli Alpini
statua bacin d'amor in via angarano con un alpino che bacia la sua fidanzata
  • Save
statua Bacin d'Amor in via Angarano

.03

Museo degli Alpini di Bassano del Grappa

Visto il passato travagliato di Bassano, visitare il museo è un modo interessante per conoscere meglio la storia del posto. Si trova all’estremità del Ponte degli Alpini con accesso direttamente dalla Taverna degli Alpini. Dal bar si scende nel museo che è disposto su due piani. La mostra comprende reperti della I, II Guerra Mondiale e della resistenza, provenienti da scavi o donazioni. Noi abbiamo completato la visita in circa 20 minuti, ma dipende da quanto uno voglia approfondire la storia.

Info utili:

  • Museo degli Alpini / tutti gg 09:00-20:00, chiuso il lunedì / Prezzo: € 1,50 / Location: Vedi Google Maps
persone davanti all'entrata del museo degli alpini sul ponte degli alpini a bassano del grappa
  • Save
Museo degli Alpini sul Ponte degli Alpini
interno del museo degli alpini a bassano del grappa
  • Save
interno Museo degli Alpini

Tip:

Dal 1779, all’estremità del Ponte degli Alpini, c’è una piccola taverna che sembra che si sia fermata nel tempo. Stesso bancone in legno, giare di rame, qualche posto a sedere: questa è la Grapperia Nardini. La prima distilleria d’Italia, dalla storia bicentenaria, che ha reso famoso in tutto il mondo la “acquavite di vinaccia” (come veniva chiamata da Bortolo Nardini, il padre della grappa).

Tip:

Non si può andare via da Bassano senza provare il “mezzo e mezzo”. Un aperitivo che qui è quasi un rito. Sul ponte degli Alpini, a qualunque ora, alla distilleria Nardini questo drink è d’obbligo. Una parte di Rabarbaro Nardini e un’altra di Rosso Nardini e, ovviamente, l’ingrediente segreto. E per un attimo ci si sentirà come dei veri bassanesi.

.04

Piazza Libertà, piazza principale di Bassano del Grappa

Punto di incontro per le vie principali della città. La piazza è caratterizzata da due colonne: una con la statua del Leone di San Marco che ricorda la dominazione veneziana e un’altra di San Bassano che rappresenta il patrono della città. Sempre nella piazza attira l’attenzione la quattrocentesca Loggia del Comune, riconoscibile per il suo grande orologio astronomico e la neoclassica Chiesa di S. Giovanni (che non abbiamo visitato).

Tip:

Da non perdere al primo piano del Municipio, la terrazza che dà sulla Piazza Libertà. L’entrata è dal vedi Google Maps. Lo spazio mantiene ancora i suoi affreschi e il soffitto a cassettoni.

facciata con orologio della loggia del comune nel piazza libertà
  • Save
Piazza Libertà, Loggia del Comune
terrazza affrescata con soffito a cassettoni al primo piano del municipio di bassano del grappa
  • Save
interno del I° piano del Municipio
entrata alla distilleria poli a bassano del grappa
  • Save
Distillerie Poli
strada larga fiancheggiata da palazzi prima del ponte degli alpini
  • Save
piazzetta della distilleria prima del ponte

Tip:

Anche se non siete appassionati o bevitori di grappa, il Museo della Grappa Poli vale davvero una piccola visita. Il negozio con museo annesso offre una piccola immersione nel mondo della grappa, grazie ai pannelli esplicativi, filmati e oggetti usati nella distilleria. Una tradizione portata avanti da quattro generazioni, e racchiusa tutta in una bottiglia. Bottiglie di vari tipi di grappe e distillati che prima possono essere assaggiati e in seguito acquistati. La visita è alquanto veloce. Da non perdere i filmati sulla storia dell’azienda e l’esperienza olfattiva. I prezzi partono da ca. € 15,00 in su (per 500ml).

Solo cliccando sul banner avrai 10% di sconto col codice MAX10 sui tuoi futuri viaggi

Sconto 10% con codice MAX10

.05

Piazza Garibaldi

Piazza Garibaldi (o Piazza della Fontana o Piazza dell’erbe “ex mercato degli ortaggi”) oggi rappresenta una delle piazze più importanti della città. Al suo centro c’è la fontana Bonaguro, costruita per celebrare l’arrivo dell’acqua di sorgente in piena città. Mentre ai lati della piazza si affacciano la Torre Civica, la Chiesa di S. Francesco e il Museo Civico (che non abbiamo visitato).

piazza garibaldi con fontana bonaguro nel centro e palazzine dai lati
  • Save
Piazza Garibaldi con Fontana Bonaguro
chiesa di san francesco vista dalla piazza garibaldi a bassano del grappa
  • Save
Chiesa di S.Francesco in Piazza Garibaldi
vista sulla facciata della chiesa di san francesco e torre civica a bassano del grappa
  • Save
Piazza Garibaldi, Chiesa S.Francesco e la Torre Civica

.06

Viale dei Martiri di Bassano del Grappa

Il viale deve il nome alla bruttissima impiccagione di partigiani avvenuta nel 1944 sugli alberi presenti su Viale XX Settembre da parte dei nazifascisti. Camminando è possibile vedere sugli alberi le foto che ricordano ancora le vittime e i fatti accaduti. Questa via, oltre a ricordare il passato, offre anche una bellissima vista su Bassano.

bassano del grappa viale dei martiri dissemminato da alberi
  • Save
Viale dei Martiri
mostra di ceramica all'interno del palazzo sturm
  • Save
Palazzo Sturm, collezione ceramica

.07

Palazzo Sturm

Il palazzo non è altro che la vecchia dimora del barone Sturm, oggi sede del Museo della Stampa Remondini e del Museo della Ceramica Giuseppe Roi. La visita porta alla scoperta di una raccolta davvero impressionante di ceramiche antiche, porcellane e maioliche, nonché della straordinaria collezione di attrezzature per la stampa, libri, stampe in legno, carte decorate, incisioni, giochi realizzati dalla famiglia Remondini. Abbiamo impegnato poco più di un’ora per la visita.

La piazzetta davanti al palazzo offre una delle più belle viste sul Ponte degli Alpini. Il belvedere è gratis e aperto a chiunque durante gli orari di apertura del palazzo.

Tip:

Una bella parte della stamperia della metà del sec. XVII e metà del XIX sec. è opera della famiglia Remondini. Dopo parecchi anni di declino dell’azienda l’attività viene presa dalla famiglia Tassotti che ancora tutt’oggi opera nel settore.

Info utili:

Cos'altro vedere a Bassano del Grappa

A parte le attrazioni elencate, ce ne sono altre che abbiamo visto soltanto da fuori: il Castello deli Ezzelini, che viene usato solo per mostre temporanee ed il suo camminamento di ronda che viene aperto soltanto dal 28 agosto al 1 novembre; il Duomonella stessa piazzetta del castello; l’antica Porta Dieda che mantiene ancora i suoi affreschi; il monumentale Tempio Ossario situato fuori dal centro storico.

bassano del grappa facciata affrescata della porta dieda
  • Save
Porta Dieda, dettaglio affresco
bassano del grappa facciata del tempio ossario
  • Save
Tempio Ossario
l'entrata del castello degli ezzelini
  • Save
entrata Castello degli Ezzelini

Come spostarsi a Bassano del Grappa

Il miglior modo è di spostarsi a piedi in quanto il centro storico non è proprio grandissimo e le attrazioni sono alquanto vicine.

Per lasciare la macchina noi abbiamo trovato molto comodo il parcheggio “Prato 1” (vedi Google Maps). Il posto è davvero enorme e la sosta gratis. Dista 4 min. a piedi dal Viale dei Martiri e 9 min. dal Ponte degli Alpini.

Ultimo aggiornamento: dicembre, 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy link
Powered by Social Snap